Massoneria: chi può essere ammesso?

Chi può essere ammesso?
La Massoneria  sostiene principi e valori coerenti con la sensibilità moderna, come l’abolizione di qualunque discriminazione, riconoscimento della libertà di coscienza e di appartenenza religiosa, ecc., subordinatamente al rispetto della legge del proprio Stato, purché provenienti da un’autorità legittima e legittimata, d’ispirazione democratica. Non si possono pretendere diritti senza assumere doveri congruenti. La libertà di ognuno finisce dove inizia quella altrui.
Il massone deve essere un individuo maggiorenne, libero da gravi pregiudizi che limitino la sua obbiettività, di sani principi morali, che non si sia macchiato di reati gravi e infamanti, e che sia in grado di presenziare e partecipare ai Lavori massonici insieme agli altri Massoni. Deve essere disponibile ad accettare i Regolamenti previsti, i quali non contengono alcuna norma che sia in contrasto con le leggi vigenti.
Chi è ammesso nella Loggia  sarà chiamato Fratello o Sorella, o semplicemente Fratello. I termini Massone, Muratore o Libero Muratore, Massoneria e Muratoria sono sinonimi.